plenitude e BMW accordo green

Plenitude (Eni), tramite la sua società controllata Be Charge, e BMW Italia hanno stretto un accordo per sviluppare nuove offerte di ricarica elettrica, al fine di favorire ulteriormente la mobilità a zero emissioni su strada. Per tutta la durata della partnership, Plenitude e BMW Italia offrono ai clienti BMW o Mini con auto elettriche una tariffa a consumo dedicata su tutta la rete nazionale di ricarica Plenitude + Be Charge, attraverso l’App Be Charge, e un’ulteriore promozione sui punti di ricarica co-brandizzati. Inoltre, le due società collaboreranno per individuare aree in cui installare nuovi hub di ricarica Plenitude + Be Charge, con l’obiettivo di offrire una rete sempre più capillare e conveniente per gli e-driver BMW e Mini, per i quali la ricarica agevole e a buon prezzo rappresenta un fattore chiave per la scelta della mobilità a zero emissioni.

Il CEO di Plenitude, Stefano Goberti, ha dichiarato: “Lo sviluppo della mobilità elettrica è un importante tassello della nostra strategia per sostenere la transizione energetica. Siamo quindi lieti di mettere a disposizione di BMW e Mini la nostra rete di infrastrutture di ricarica elettrica, tecnologicamente avanzata e in continua espansione, che ad oggi conta oltre 14.000 punti di ricarica e che sarà ampliata sia in Italia che in Europa sino a circa 30.000 punti entro il 2025”.

Il presidente e CEO di BMW Italia, Massimiliano Di Silvestre, ha aggiunto: “Il progetto testimonia la nostra volontà di promuovere la cultura della mobilità elettrica non solo attraverso la nostra straordinaria offerta di prodotti (15 modelli già in produzione dalla fine del 2022), ma anche attraverso il nostro contributo alle infrastrutture di ricarica e ai servizi connessi, che rimangono essenziali, soprattutto nel nostro Paese. È un segno di attenzione e supporto ai nostri clienti che stanno facendo una chiara scelta di mobilità a zero emissioni”.

Di admin

Lascia un commento