Forse l’innovazione più apprezzata dai quasi 30 milioni di passeggeri che transitano per Fiumicino ogni anno. Abolite le odiose limitazioni a 100ml per i liquidi imbarcati. Le macchine di ultima generazione EDS C3 della Smiths Detection permettono di analizzare con rapidità e precisione la presenza di sostanze esplosive. Stiamo parlando delle macchine più efficienti in questo campo, che già attive nel Terminal 1, verranno installate entro la fine dell’estate anche al T3.

Addio quindi a travasi, boccette e fialette, ma soprattutto all’abbandono di bottigliette e profumi al controllo bagagli. I processi di ispezione saranno ulteriormente velocizzati perché oltre al limite nella quantità dei liquidi trasportati, decade anche l’obbligo di separare le sostanze e di estrarre dal bagaglio l’apparecchiatura elettronica. Un enorme rivoluzione a oltre 20 anni dall’11 settembre, che permetteranno un risparmio di tempo e stress per tutti i passeggeri e per il personale coinvolto.

Di admin

Lascia un commento