Sono 17.351 i soggetti presi in carico dal Movimento Italiano Genitori per dipendenze nel Lazio nell’ultimo anno il 30% è sotto i 30 anni

Migliorare i servizi di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico nell’area di Velletri, Lariano, Anzio e Nettuno della città Metropolitana di Roma, promuovendo l’integrazione di competenze e risorse complementari tra i soggetti del territorio, questo l’obiettivo di “Giochi a Perdere” realizzato dal Moige e dall’Associazione “Io ho un Sogno”.

La campagna, realizzata nell’ambito del progetto “Gioco d’azzardo, gioco bugiardo  finanziata da Regione Lazio e IRAIM ASP, mira ad offrire un servizio diretto a persone con comportamenti di dipendenza dal gioco e delle loro famiglie, integrando e supportando i servizi socio-sanitari del territorio.  

Secondo i dati del Sistema Informativo Regionale per le Dipendenze (SIRD) emerge che nell’anno 2021 nel Lazio sono stati 17.351 i soggetti presi in carico, di cui 607 soggetti con Disturbo da Gioco d’Azzardo. Tra i nuovi pazienti presi in carico dai servizi il 2,30% sono pazienti di età inferiore ai 20 anni e il 27,40% tra i 20 e 29 anni.

Con il progetto “Giochi a Perdere” è stata costituita un’Unità di strada per l’aggancio dell’utenza che ogni settimana si posiziona nei luoghi strategici potenzialmente interessati dal fenomeno raggiungendo direttamente gli utenti e stabilendo uno stretto contatto

con quelle persone che di solito evitano questa tipologia di servizio. Il team attivato lavora,

attraverso l’unità di strada, su fronti diversi con azioni mirate a:

  • Sensibilizzare la cittadinanza sul tema del GAP;
  • Prevenire comportamenti a rischio;
  • Prevenire e contrastare l’emarginazione sociale;
  • Agganciare e favorire l’accesso ai servizi da parte dell’utenza, l’integrazione degli interventi e del lavoro di rete.

Nelle ore pomeridiane vengono svolti i gruppi di Auto Mutuo Aiuto: due terapeuti conducono il gruppo dei partecipanti che possono condividere la propria esperienza e le proprie difficoltà sostenendosi a vicenda. Il gruppo di auto mutuo aiuto sul gioco d’azzardo patologico mira da un lato a ridurre l’isolamento sociale e dall’altro a fornire uno spazio di sostegno emotivo, promuovendo la consapevolezza sul problema e il sostegno reciproco dei membri nel processo di cambiamento. Il valore del gruppo, difatti, è di vitale importanza, poiché l’energia positiva dei componenti aiuta e funge da stimolo per la buona riuscita del proprio programma individuale.

Grazie all’Unità di Strada e ai gruppi di Auto Mutuo Aiuto è possibile coinvolgere la cittadinanza sul tema, prevenire comportamenti a rischio e offrire servizi diretti a persone con dipendenza dal gioco.

Di admin

Lascia un commento