Vola il comparto mobili, meno quello degli elettrodomestici

Tra le misure di contenimento del caro vita attuate nel corso del 2023, una delle più apprezzate è sicuramente il bonus mobili e grandi elettrodomestici[1], la detrazione Irpef per gli acquisti destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.  A rendere ancora più interessante la misura è stato il recente via libera alla detrazione Irpef del 50% anche per quanto comperato online senza fattura, a patto che nella ricevuta sia indicata la natura, la qualità e la quantità del bene acquistato. 

Per questa ragione, idealo – portale internazionale di comparazione prezzi leader in Europa – ha deciso di indagare tra le categorie “mobili” e “grandi elettrodomestici” per capire se le nuove misure hanno contribuito a far crescere i rispettivi settori merceologici anche online.

La risposta è certamente positiva per quanto attiene il comparto mobili, nel corso dell’ultimo anno – infatti – l’interesse online per la categoria è cresciuto dell’8% rispetto ai dodici mesi precedenti. In dettaglio, la ricerca di panche e divani online ha registrato un vero e proprio boom, con una crescita di oltre il 200% rispetto all’anno precedente. Ma a crescere sono state anche le ricerche di mobili da bagno (+126%), cucine componibili (+91%), appendiabiti & guardaroba (+76%), sedie (+46%) e mobili da cucina (+18%)[2].

Relativamente al comparto grandi elettrodomestici, invece, gli ultimi 12 mesi non sono stati altrettanto positivi, con un -22% su base annua. A fronte di una crescita di interesse dei congelatori a pozzetto (+34%) e delle cucine economiche (+13%), tutti i principali altri grandi elettrodomestici hanno segnato una decrescita di interesse nel corso degli ultimi 12 mesi. Ad esempio, frigoriferi (-4%), lavatrici (-11%), lavasciuga (-25%), forni (-37%), lavastoviglie (-43%) e asciugatrici (-56%)[3].

Le ragioni possono essere molteplici, tra queste però ha sicuramente avuto rilevanza l’inflazione dilagante che ha fatto rimandare ogni acquisto non strettamente necessario. Per dare una misura, prendiamo in considerazione i grandi elettrodomestici più cercati su idealo nel corso dell’ultimo anno (una lista di 18 elettrodomestici che include forno, cucina compatta, frigorifero, lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice). Se, in media, un set così composto lo scorso anno avrebbe avuto un prezzo di poco superiore a 6.000 euro, oggi questo stesso set costa oltre 7mila e 700 euro, quindi quasi il 9% in più rispetto allo scorso anno[4]. Lo stesso discorso vale per il settore mobili, i cui prodotti in media sono arrivati a costare quest’anno il 12% in più[5].

Eppure, il bonus mobili ed elettrodomestici e la comparazione prezzi rappresentano tuttora due ottimi alleati per risparmiare. Attraverso il monitoraggio delle fluttuazioni dei costi, chi ha intenzione di acquistare un set mobili da bagno può risparmiare oltre 600 euro online, per tavoli e set di sedie da pranzo i risparmi superano i 400 euro, per materassi, cucine componibili e armadi da soggiorno oltre i 300 euro[6].

Lo stesso vale per i grandi elettrodomestici, chi intenda acquistare ad esempio lavastoviglie professionali o cucine economiche potrebbe risparmiare oltre 1.000 euro online, più di 400 euro nel caso si voglia acquistare un forno e più di 300 euro per un frigorifero professionale[7].

“Esaminando i nostri dati abbiamo constatato come in media il risparmio desiderato dagli utenti nel settore mobili e grandi elettrodomestici oscilli tra il 10% ed il 20%[8]– ha commentato Antonio Pilello, Responsabile della comunicazione di idealo in Italia  Misure come quelle messe in atto dal bonus mobili e grandi elettrodomestici, offrendo la possibilità di acquistare anche online, possono essere di grande supporto per i consumatori, così come può essere di grande aiuto ricorrere alla comparazione prezzi. L’azione congiunta di questi strumenti non solo può abbattere l’inflazione ma può offrire un risparmio concreto per combattere il caro vita.” 

A proposito di idealo

idealo è un comparatore prezzi internazionale con un totale di oltre 350 milioni di offerte da circa 50.000 negozi online. L’azienda viene fondata a Berlino nel 2000 e da allora è cresciuta costantemente. Dal 2006 entra a far parte del gruppo editoriale Axel Springer SE (editore anche di Bild Zeitung). Attualmente è presente in Germania, Austria, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna, con sei portali nazionali. Nel corso dei suoi primi 23 anni di attività ha ricevuto eccellenti recensioni e ha vinto numerosi test condotti da enti autorevoli e indipendenti impegnati nella tutela dei consumatori. Nel 2014 ha ottenuto dall’ente di certificazione tedesco TÜV Saarland il marchio di “comparatore certificato” per la qualità delle informazioni reperibili sul portale e le misure a protezione dei dati degli utenti. idealo mette a disposizione dei propri utenti centinaia di test sui prodotti e opinioni di altri utenti, non limitandosi ad offrire un servizio di comparazione per individuare i prezzi più convenienti, ma ponendosi anche come una guida autorevole e imparziale allo shopping online con schede tecniche, filtri di ricerca avanzati e recensioni di esperti. Circa 1000 persone provenienti da oltre 60 nazioni lavorano nella sede di Berlino. idealo è una partecipazione di maggioranza di Axel Springer SE.  

Compara e risparmia!

Per maggiori informazioni: www.idealo.it 

Di admin

Lascia un commento