Nonostante la crisi degli ultimi anni che ha toccato quasi tutti i settori dell’economia, esiste un’Italia dinamica ed innovativa, che attraverso nuovi prodotti o servizi e spesso esportazioni a livello mondiale, crea posti di lavoro e distribuisce benessere e ricchezza nel territorio. A questa Italia l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza (Itqf) ha dedicato il suo ultimo studio “I campioni della crescita”, che ha selezionato 800 aziende-motore della ripresa in base alla crescita media annua nel triennio 2018-2021. Si tratta della quinta edizione di un’indagine che premia le eccellenze dell’economia italiana. Per entrare in classifica è infatti necessario mostrare un tasso di crescita media annua superiore al 11,3% nel triennio preso in considerazione.

“Il nostro obiettivo è quello di dare notorietà alle realtà italiane che trainano l’economia e contribuiscono, grazie al loro dinamismo, a fornire nuovi impulsi all’economia e alla società – spiega Christian Bieker, il direttore dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza – Essere tra le “magnifiche 800” e ricevere il riconoscimento per le proprie prestazioni imprenditoriali è un enorme motivo di orgoglio, oltre che la prova visibile e ufficiale del proprio successo aziendale. Tutte le aziende che rientrano nella classifica ufficiale possono utilizzare il riconoscimento assegnato, il noto sigillo di qualità, a scopi di marketing. Ciò contribuisce ad accrescere l’interesse da parte di potenziali partner, clienti e investitori nonché ad acquisire nuovi contatti e possibilità di business”. Fra le 800 aziende selezionate da Itqf dominano quelle di piccole e medie capaci di competere a livello internazionale. Il settore più rappresentato è quello industriale (13,5%), seguito dalla tecnologia (12,4%), servizi (10,8%) e vendita & marketing (8,8%).

La fotografia scattata dallo studio conferma una concentrazione dei campioni della crescita nelle regioni con la più alta attività economica: Lombardia, Lazio e il Veneto, dove si trovano rispettivamente il 25%, l’11% e il 10,5% delle aziende in classifica. Fra le province sono Milano (107), Roma (80) e Napoli (42) quelle con più aziende premiate.

Il fatturato complessivo degli 800 campioni ha raggiunto i 18,9 miliardi nel 2021, con un aumento di circa il 111% rispetto al 2018, mentre il tasso di crescita media annuale nel periodo 2018-2021 è stato del 38%. Il successo economico ha avuto anche ripercussioni importanti a livello occupazionale: le 800 società hanno creato nel triennio oltre 46.000 nuovi posti di lavoro, in media 58 nuovi occupati per azienda.

“Essere un’impresa con una forte crescita significa spesso anche poter fare il salto dalla piccola dimensione allo status di impresa di successo e puntare a diventare leader del proprio segmento di mercato – prosegue Bieker – La crescita di ogni singola impresa diventa un fattore contagioso per le performance di tutto il sistema produttivo, cruciale per il vantaggio

Lascia un commento