Intervistiamo la Dott.Ilaria Vannino, Angel Investor di ACCELERAHUB,  che dal 4.7.023 nella posizione di CEO e CO-Founder  di A’MMARE Spa “il taxi del mare”, guiderà tutti gli investimenti globali di IGI INVESTIMENTI GROUP nel settore dell’industria nautica.

Perché nasce A’MMARE SPA?

A’MMARE spa nasce dalla volontà di generare un sistema di trasporto pubblico/privato snello e veloce che non consumi ulteriore territorio e che consenta di valorizzare i collegamenti tra città navigabili (sono incluse anche le vie fluviali e laghi ndr) a costi contenuti e sostenibili. Sinora l’intermodalità tra il trasporto terrestre, marino/lacustre/fluviale ed aereo non è stato mai coordinato in maniera sistematica. Con A’MMARE Spa – “il taxi del mare”  – abbiamo introdotto un nuovo tassello al più complesso progetto di trasporto intermodale di IGI INVESTIMENTI GROUP, che con l’azione delle tre società del gruppo focalizzate sulla mobilità elettrica cittadina: M’Ammi Spa, sulla mobilità aerea privata: Airtech Spa ed appunto A’MMARE Spa implementa una progettualità che rivoluzioni il modo di spostarsi con un infrastruttura molto innovativa e mezzi all’avanguardia in termini di ecosostenibilità e sicurezza.

Perché investire nel settore nautico?

Il settore nautico nel mondo ed in Italia rappresenta una delle industrie più importanti. Comunque la si veda: dalla pesca, al trasporto delle merci, dalle navi gasiere all’industria militare fino a quella turistica e crocieristica è possibile affermare che il mare è una infrastruttura naturale per la vita dell’uomo che nei secoli e millenni ha utilizzato il mare e le vie fluviali per viaggiare ed intraprendere.

Oggi l’industria nautica, secondo la nostra visione, può completarsi con un consolidamento dei cantieri e produttori che si concentrano nella realizzazione in serie di prodotti in grado di essere accessibili ed utilizzabili tutto l’anno fino a porsi come bene alternativo all’automobile in alcune aree del mondo su in vastissimo pubblico. Sinora la nautica di diporto è sempre stata vista come un mondo puramente ludico. Noi perseguiamo il motto “o per mare o per terra” come un’alternanza di trasporto assolutamente perseguibile ed intercambiabile. Abbiamo atteso molto, prima di lanciare A’MMARE perchè volevamo essere sicuri di aver progettato l’infrastruttura giusta per consentire la navigazione in tutta sicurezza con qualunque mare tutto l’anno. Sveleremo la nostra infrastruttura brevettata nel 2026 quando saremo pronti per la produzione in serie.

Cose è il TAXI del MARE?

A regime il taxi del mare sarà proprio un taxi, con tanto di taxista per intenderci, che trasporterà le persone da una città costiera all’altra, anche lacustre e fluviale, o tra isole e terraferma. Con tanto di concessioni ed abilitazioni professionali.

Il modello – a livello italiano – è sicuramente quello della laguna di Venezia ma con particolarità infrastrutturali e mezzi tali da consentire un utilizzo massivo e destagionalizzato del taxi (anche con cattivo tempo). La flotta di A’MMARE Spa sarà principalmente costituita da imbarcazioni chiuse, come la stupenda creatura JETCAPSULE ideata da Pierpaolo Lazzarini, affermato designer italiano.

Ma non tralasceremo anche altre soluzioni nautiche che possano assicurare un ottimale adattamento ai diversi teatri operativi di trasporto che nell’ambito del dispiegamento del progetto industriale potranno presentarsi.

E’ chiaro che le esigenze di trasporto nell’arcipelago indonesiano sono, ad esempio, sia per clima sia per fermate, assai differenti da quelle dei fiordi norvegesi o degli stessi golfi italiani. Riteniamo che le skill specifiche di A’MMARE spa siano proprio quella di ricercare ed offrire il miglior mix di trasporto ad ogni scenario di multimodalità cui approcciamo.

Iniziamo da subito, intanto, mettendo in mare l’innovativissima imbarcazione “500 del mare” di Car Off-shore srl premiando uno dei cantieri più innovativi che abbiamo incontrato e che ha realizzato un’imbarcazione iconica a forma di 500. Imbarcazione che metteremo a disposizione di tutti gli alberghi costieri, i quali potranno offrire ai propri ospiti, già da quest’anno, un “taxi privato”  in grado di spostarsi da una cittadina all’altra alleggerendo in maniera significativa l’inquinamento ed l traffico terrestre. Il nostro debutto sarà su aree che conoscono bene tale problema: Cinque Terre, Porto Cervo, Costiera amalfitana e lago di Garda dove oltretutto i taxi del mare vanno più che a dimezzare sia i costi che i tempi di trasporto rispetto a quello terrestre. Per me guidare A’MMARE spa significa realizzare il sogno di una vita che ha visto sempre il mare nel mio cuore e nella mia mente. Professionalmente sono cresciuta con la passione per questo settore coprendo tutti i ruoli possibili nelle attività cantieristiche fino a raggiungere posizioni apicali in uno dei cantieri italiani più importanti e floridi dell’attuale scenario con presenze industriali a Malta e Montecarlo oltre che naturalmente in Italia. L’attuale nomina a CEO di A’MMARE Spa avviene nell’ambito di un percorso che mi vede seguire da oltre un anno le più innovative industrie del settore nautico italiane in percorsi di accelerazione industriale seguiti dalla nostra divisione di Élite ACCELERAHUB con lo scopo strategico di creare un ecosistema di operatori da coinvolgere anche su questo progetto che avrà un ampio impatto sull’industria nautica.

Quando si vedranno i primi taxi del mare?

Già a luglio come le dicevo ha iniziato ad operare il primo taxi a Capri, ad Ischia e a Ponza. Poi seguiranno, Lago di Como, Lago di Garda e Lago di Bolsena. Il Golfo di Napoli, da 2024, dove A’mmare Spa nasce ed ha la sede operativa ospiterà la sperimentazione del sistema intermodale costiero di mobilità elettrica marina combinata all’auto elettrica.

Lascia un commento