Classe ’81, Damiano Gallo è produttore, autore e conduttore di format dedicati all’ospitalità di lusso sul canale 56 Hgtv del gruppo Discovery Warner Bros. Ma è anche impegnato nelle istituzioni presso la sua amata Sicilia, oltre che imprenditore a tutto tondo. Un piccolo gigante che sta ottenendo premi e riconoscimenti sia nel settore immobiliare che in quello della comunicazione. Dalla prima avventura con Porta Nuova Estates all’attuale Damiano Gallo Estates, passando per la passione verso l’agricoltura e gli animali esotici con la Damiano Gallo Farming, si è guadagnato il titolo di ‘agente immobiliare dei vip’.

Nel 2020 ha raccolto tutte le competenze maturate nel settore del real estate nella sua pubblicazione Il sussidiario immobiliare. Inoltre veste i panni di ambasciatore di cultura, giacché ideatore e direttore artistico del Siracusa Book Festival, al suo quarto anno, e del prossimo Piazza Armerina Book Festival, oltre che della settima edizione del premio letterario Alessandra Appiano. Nel 2016 ha fondato una casa di produzione audio-video, la Damiano Gallo Productions, tramite la quale ha mosso i primi passi sul canale 7 Gold   con le trasmissioni ABC casa, Il bello del benessere e Il bello on the road, ma ad aprirgli le porte del grande pubblico è stato senza dubbio Il bello del mattone. A coronamento di una carriera in continua evoluzione il programma Chi ha dormito in questo letto?, co-condotto insieme a Silvana Giacobini, dedicato alle dimore nobiliari più prestigiose d’Italia.

Ha ricevuto il premio Uomo dell’anno per l’imprenditoria dal Premio letterario Milano International 2023, con la seguente motivazione: “Non solo agente immobiliare tra i più affermati, ma personalità di successo a tutto tondo e in molteplici ambiti, dal real estate alla comunicazione, passando per la tivù”.  Damiano si è laureato in giurisprudenza nel 2007 all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Lasciò a 19 anni la mia Sicilia per raggiungere il capoluogo lombardo. Fu un colpo di fulmine. Damiano si è innamorato dell’ordine e del decoro del mio ateneo. E dei palazzi liberty di Milano. Ha sempre però avuto la passione per la tv. Sognava da piccolo di diventare imprenditore e protagonista del piccolo schermo. Decise di lasciare l’attività forense e alcuni incontri fortuiti con personaggi dello spettacolo e della cultura gli hanno permesso di raggiungere la notorietà prima con il web e poi con la tv.

È  stato il primo agente a portare sulle emittenti televisive l’informazione immobiliare. Voleva differenziarsi da personaggi già esistenti, come Paola Marella e Andrea Castrignano. L’unico modo era quello di proporre nuovi format. Approdò prima sul web, dove raccontava in maniera grottesca quello che accadeva in un’agenzia immobiliare, e poi con Il bello del mattone in tv, giunto oramai alla 14esima edizione. Tutte le mie attività ruotano attorno al mondo della casa. Giornali, tv, spettacolo. Lo feci per attirare l’attenzione su una figura professionale tanto importante ma anche tanto bistrattata. E’ una categoria molto particolare. Spesso in passato ci si improvvisava consulenti immobiliari da strapazzo. Con le sue attività vuole dimostrare al pubblico, ma soprattutto ai clienti, che è una professione interessante, un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti e utile al pari di altri consulenti che ruotano attorno al mondo della casa, ossia notai, avvocati commercialisti, architetti. E desidererei fosse più rispettata e riconosciuta.

Ad oggi sono tre le  società più importanti che porta avanti da imprenditore: Damiano Gallo Estates, che riguarda tutto il comparto del real estate (strutture ricettive e intermediazione), Damiano Gallo Productions (mondo televisivo, letterario e culturale) e Damiano Gallo Farming (attività agricole e allevamenti animali esotici). La tv nasce in realtà come un’attività correlata che oggi è diventata primaria. I format prodotti da Damiano sono diventati sei e oggi è l’unico conduttore di Hgtv che ha condotto più programmi televisivi contemporaneamente.

Lascia un commento